Live Chat Contatti Dove Siamo

Geoportale in Comune a Venezia: si concludono le attività formative

Il Progetto Geoportale in Comune è iniziato nel 2016 nell’Area Metropolitana di Roma Capitale ed è  proseguito,  nel 2017 e nel 2018,  nella Città Metropolitana di Venezia con l’obiettivo di avviare un processo di interoperabilità e interscambio dati tra PAL e PAC con il Geoportale Nazionale. L’attività  viene realizzata grazie alla collaborazione tra Sogesid ed Anci.

L’interoperabilità tra le varie banche dati è stata realizzata secondo le norme previste dalla legislazione italiana ed europea. La Direttiva 2007/2/Ce del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 marzo 2007, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 25/4/2007, istituisce un’Infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunità europea (Inspire, acronimo di INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe). La norma prevede che ogni Stato dell’Unione europea deve implementare una sua Infrastruttura di Dati Territoriali nazionale, coordinando quelle di livello sub-nazionale. La direttiva è stata recepita nell’ordinamento italiano con il decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 32 che ha istituito il Geoportale Nazionale, presso il Ministero dell’Ambiente, come Infrastruttura nazionale per l’informazione territoriale e del monitoraggio ambientale, quale nodo dell’infrastruttura comunitaria. Il Progetto, nelle prime due annualità, si è concentrato sulle attività di censimento, catalogazione e condivisione dei dati territoriali nel Geoportale Nazionale.

Il Progetto ha avuto una svolta nel 2018: l’attività di mappatura delle reti, sempre in cooperazione con il SITM (Sistema Informativo Territoriale Metropolitano), sta cercando di andare molto più in profondità, tanto che intende acquisire, elaborare e mappare le reti di servizio presenti nel sottosuolo e nel soprasuolo, quali a titolo esemplificativo: Gasdotti; Reti elettriche; Reti di telecomunicazioni e cablaggi; Rete idrica di approvvigionamento; Rete di smaltimento acque; Oleodotti; Infrastrutture di alloggiamento reti. Il Progetto stesso si è rivolto ai 19 Comuni che hanno mandato la manifestazione d’interesse.

Per poter effettuare quanto previsto sono state organizzate tre sessioni formative dei tecnici comunali. La prima già si è conclusa. La seconda sessione degli incontri, iniziata a giugno, si concluderà all’inizio del mese di Ottobre e sarà dedicate a fornire sia nozioni di base sia approfondimenti sui sistemi GIS. Il giorno 3 Ottobre verranno garantite le informazioni sulle nozioni base, mentre nella giornata del 4 vi sarà un corso avanzato sui sistemi GIS.
La terza ed ultima sessione formativa del Progetto si terrà (l’ultima del ciclo 2018) il 17 Ottobre p.v., e sarà  replicata il 18 p.v.. Gli interessati potranno scegliere una sola delle due date, compatibilmente con i posti a disposizione.

In questa sessione verranno approfonditi i seguenti argomenti:

  • Illustrazione dell’inquadramento normativo e delle istruzioni per l’accesso e l’utilizzo dei servizi forniti dal Geoportale Nazionale;
  • Condivisione dei risultati dell’analisi riferita ai dati censiti e illustrazione dello stato dell’arte in merito alla informazioni condivise dai gestori;
  • Le attuali relazioni esistenti con il SINFI (Sistema Informativo Nazionale Federato delle Infrastrutture);
  • Approfondimenti sulla gestione dei dati territoriali.

Prima della fine dell’anno sarà organizzata anche una sessione conclusiva del Progetto.

AnciteLive

Ancitel

Giornale dei Comuni

Comuniverso

Polizie Locali