L’Efficientometro Ancitel analizzato su Il Sole 24Ore

Il quadro dettagliato della situazione rifiuti nelle grandi città italiane in un’inchiesta del quotidiano economico

Roma sepolta dai rifiuti fa scandalo, indigna i cittadini e mobilita le istituzioni locali e nazionali, impegnate in una difficile maratona per cercare di risolvere il problema il più presto possibile, tenendo conto anche della calura estiva e delle orde di turisti che si riversano nella Città Eterna per ammirarne le bellezze e, invece, sono costrette a fare lo slalom fra cumuli di spazzatura maleodorante. Tutto ciò ha spinto Gianni Trovati sul Sole 24ore a dettagliare un’interessante inchiesta che fa il punto sulla situazione dello smaltimento dei rifiuti (procedure, volumi, costi, modalità, tempi, risultati) nelle grandi città del Paese. “I numeri sono chiari – scrive Trovati – Smaltire, o meglio provare a gestire con scarso successo una tonnellata di rifiuti urbani di Roma costa 473 euro. La stessa impresa a Milano, con risultati decisamente diversi, presenta un conto da 433 euro, il 9% in meno. Ma girando per l’Italia s’incontrano cifre molto più leggere: Firenze e Bologna se la cavano con poco più di 350 euro a tonnellata, con uno sconto del 25% abbondante rispetto al carissimo rifiuto capitolino, e la classifica delle città scende fino ai 306 euro di Verona, primatista del risparmio fra i Comuni con più di 250mila abitanti. Solo Venezia, con i suoi 558 euro a tonnellata, supera la Capitale. Ma Venezia è ovviamente fuori gara. Gestire i rifiuti urbani fra i calli della Laguna ha ovviamente un costo diverso rispetto alle normali città di terraferma, e soprattutto a moltiplicare l’intensità e lo stress del servizio è una presenza turistica che non ha eguali: 10,5 milioni di presenze annue in una città che conta 264mila residenti creano una situazione che non permette paragoni. Nemmeno con Roma: dove i turisti sono più del doppio, con circa 25 milioni all’anno, ma gli abitanti sono 2,6 milioni, cioè 10 volte i veneziani”.

“La fotografia è nitida”, commenta Trovati riconoscendo che un quadro così preciso è reso possibile grazie ai grafici dell’Efficientometro. Si tratta del nuovo portale realizzato da Ancitel per offrire ai Sindaci uno strumento utile, anzi prezioso, in grado di rendere più efficiente la gestione del proprio ente, recuperando costi e mettendo a confronto gli indicatori più importanti con le perfomance di altri Comuni della medesima o di diversa fascia demografica sui temi strategici dell’amministrazione locale.

Maggiori informazioni sul servizio sono ottenibili consultando le pagine dedicate o scrivendo a efficientometro@ancitel.it

AnciteLive

Ancitel
Pagina Facebook Ancitel
Giornale dei Comuni
Pagina Facebook Giornale dei Comuni
Comuniverso
Pagina Facebook Comuniverso